Notizie sull'Inter, Calciomercato, Interviste, Rassegna stampa Notizie, News, Inter, Calciomercato, Interviste, Serie A, Campionato di calcio, Champions League
Il giornalista e, in questo caso è giusto dirlo, grafico nerazzurro Alessandro Marzi, tramite il proprio sito ufficiale amnewscalcio spiega perchè secondo lui la foto di Evra con la maglia nerazzurra non possa essere considerata al 100% un falso: "La t-shirt è bianca, priva di alcuna fantasia, quindi, visto che sta girando anche la stessa foto, ma priva di logo, il fake potrebbe essere quello. Si fa presto ad inserire digitalmente un logo su quel tipo di t-shirt, ma si fa altrettanto presto a toglierlo e rendere la maglia interamente bianca, quindi questo è un fattore di poco conto".

Marzi si sofferma anche sul dilemma della stella: "La stella non è parte integrante del logo, la stella rappresenta soltanto un titolo, quello dei 10 scudetti, quindi è probabile che in qualche indumento non compaia".
Rolando torna all'Inter? Qualcosa sembra sbloccarsi, come previsto, proprio in quest'ultima fase del mercato. L’agente FIFA Franco Camozzi, molto vicino al calciatore, ha spiegato: "Ci sono delle buone possibilità affinché l’operazione si chiuda. La volontà del giocatore sembra prevalere. Bisogna essere cauti, il Porto è un club particolare e potrebbe nuovamente cambiare idea - ha detto a Soccerweb.com -. Evidentemente, adesso ci si rende conto dell’impossibilità di cedere il giocatore o di rinnovare. Un club, quando un calciatore punta i piedi, deve cercare di monetizzare il più possibile e in questo momento il Porto sembra che abbia comunque mitigato le richieste iniziali per accontentare Rolando. E' il tempo che porta al buon senso. La situazione resta comunque delicata ma, ripeto, c’è un cauto ottimismo". Poi la conferma che Rolando ha rifiutato diverse destinazioni che non fossero quella nerazzurra: "Lo posso confermare. Sono arrivate offerte allettanti da Russia e Turchia che il giocatore ha sempre rifiutato. Dal campionato italiano è arrivato solamente un interessamento da parte della Roma, che poi ha deciso di virare su Astori. Anche se, adesso, con la cessione di Benatia, Rolando potrebbe rientrare nei radar giallorossi. Però, ripeto: lui vuole andare solo all’Inter. C’è anche da dire che se l’operazione con l’Inter non andasse in porto, lui è un professionista e andrebbe nella destinazione che più gli conviene".

fonte: fcinternews.it
Walter Samuel, intervistato da Rete Uno Sport, ha commentato così la sua decisione di scegliere il Basilea per una nuova sfida nella sua gloriosa carriera: "Venire a Basilea è stato un passo avanti nella mia carriera e non indietro. Sono rimasto sorpreso che tutti si siano sorpresi. Sono in una squadra importante, qui lottiamo per vincere e giochiamo la Champions League, questa squadra ha vinto negli ultimi anni. Il fatto che mi abbia scelto la squadra leader del campionato svizzero non può che farmi piacere. L'Inter è una squadra importante in Italia, il Basilea è molto importante qui. Non dico che sia più importante dell'Inter ma l'Inter ora è il passato. Questa esperienza mi farà crescere e imparare altre lingue. E' un'altra storia, per me è importante".

fonte: fcinter1908.it
Pablo Osvaldo e Saphir Taider hanno incrociato i loro destini di giocatori. Il primo ha salutato il Southampton per raggiungere l'Inter, il secondo ha percorso esattamente la strada opposta. Ecco la maglia che vestirà Saphir Taider nella prossima stagione.

fonte: fcinter1908.it
Subito dopo l’ufficialita’ del proprio passaggio in nerazzurro, Daniel Pablo Osvaldo parla ai microfoni di Inter Channel in attesa della presentazione di domani alla stampa alle ore 15: “Sono molto contento, non vedo l’ora di iniziare. Ho notato subito l’affetto dei tifosi, e sono molto contento. Poi arrivare all’Inter è un onore, spero di fare bene per questi colori. Messaggio ai tifosi? Ce la metteremo tutta per regalare tante gioie!”.

fonte: tuttomercatointer.com
Questa mattina è tornato a Milano e ha fatto sapere di voler restare all'Inter. Ricardo Alvarez non ha intenzione di cambiare squadra e per adesso, dicono a Sky, non ci sono offerte concrete che fanno pensare ad una cessione immediata. Poi si vedrà se dovesse avvicinarsi qualche squadra. Quanto al mercato in uscita c'è Taider che sta per passare al Southampton e c'è anche Kuzmanovic che pare interessi al Valencia.

fonte: fcinter1908.it
Gary Medel è arrivato alla clinica dove svolgerà le visite mediche prima di firmare il suo contratto con l'Inter. Poche parole ma tanti sorrisi per il cileno: "Sono felicissimo di essere all'Inter. Spero di essere l'erede di Cambiasso. Non ho ancora parlato con Mazzarri. Forza Inter", ha detto Medel, che ha ammesso di non parlare ancora l'italiano.

fonte: fcinter1908.it
Da un po' di tempo, per la precisione da quando è stato "stabilito" che Medel è un giocatore nerazzurro, sul web è apparta una vecchia foto di circa 2 anni fa in cui il cileno indossa un cappellino della Juventus. sono state dette molte cose a riguardo, una di queste è che il giocatore fosse tifoso bianconero. Ma se da un lato i tifosi della vecchia signora gongolano di fronte a questo, cambiando versante hanno poco da sorridere, si perchè la foto in articolo mostra il recente acquisto bianconero, Patrice Evra, con addosso una t-shirt dell'Inter. Dalle fonti la foto sembrerebbe risalire alla scorsa estate, quindi è molto probabile, visti i corteggiamenti di gennaio, che a quel tempo il francese fosse convinto di accasarsi a Milano, sponda nerazzurra.
Mentre il calciomercato impazza, l’Inter di Walter Mazzarri rimane concentrata sui prossimi impegni della tournée americana. Dopo le buonissime prestazioni espresse contro Real Madrid e Manchester United, i nerazzurri si apprestano ad affrontare la Roma di Rudi Garcia.
C’è da registrare la convocazione di Mateo Kovacic, che sarà inserito in lista ma con ogni probabilità non partirà dal primo minuto. Non è escluso un suo utilizzo nei minuti finali.

L’altra novità è relativa al francese Yann M’Vila. Il centrocampista – per la prima volta da quando è all’Inter – scenderà in campo da titolare. Le sue condizioni migliorano sensibilmente e la scelta di impiegarlo dal primo minuto è una conferma.

fonte: fcinter1908.it
La maglia è quella dell'anno passato. Il significato però non cambia: Medel, il Pitbull, è già un giocatore dell'Inter, almeno secondo il quotidiano cileno El Grafico che veste il centrocampista espressamente richiesto da Mazzarri di nerazzurro. In realtà l'ufficialità non c'è ancora ma l'accordo con il Cardiff è ormai totale e nei prossimi giorni dalla vecchia divisa si potrà così passare a quella nuova per le consuete foto di presentazione.
"Tranquilli, arriva il Pitbull". Così appunto titola El Grafico, sottolineando la voglia del centrocampista cileno di iniziare la sua avventura con l'Inter. E da limare restano in effetti ormai pochi dettagli: tra l’offerta di prestito più riscatto a 7 milioni (e 2 di bonus) formulata dai nerazzurri e i nove, tutti e subito, richiesti dal Cardiff, il punto di mediazione è quanto mai prossimo. Tutto, dunque, risolvibile entro i primi giorni della prossima settimana.

fonte: tgcom24
All'inizio della prossima settimana, tra domenica e lunedì, Osvaldo sarà in Italia. Questo è quanto riferisce Luca Marchetti a SkySport. La trattativa con il Southampton è conclusa. Il club ha accettato il prestito gratuito con riscatto a 7 milioni e il giocatore la proposta d'ingaggio dell'Inter.
Taider oggi è più vicino al Southampton. Se ci fosse spazio per prendere due giocatori il candidato per il Southampton sarebbe Schelotto (più di Campagnaro e Kuzmanovic) che giocherebbe volentieri in Inghilterra. Il giocatore non è centrale nel progetto di Mazzarri. Attualmente le due società non ne hanno ancora discusso, perché non c'è ancora stato un incontro.

fonte: fcinter1908.it
Il mercato dell'Inter procede per piccoli ma determinati passi. L'ultima operazione è, dal punto di vista prettamente economico, un'ottima operazione. Osvaldo arriva in prestito dal Southampton, il riscatto è fissato a soli 7 milioni. Difficile ottenere di meglio. La Juve, per esempio, non c'era riuscita. Scrive oggi la Gazzetta dello Sport a questo proposito, che i bianconeri avrebbero cercato ancora Osvaldo, ma che Ausilio avrebbe avuto la meglio. "Del resto 6 mesi fa i bianconeri avevano dovuto mettere in preventivo un diritto di riscatto a ben 18 milioni di euro. Adesso per la società di Erick Thohir ha un’opportunità ben più vantaggiosa." Osvaldo ha 28 anni ed è un pallino di Mazzarri. Ha cambiato tante squadre, forse troppe. Forse è arrivata l'ora per lui di mettere la testa a posto. Ecco servita la sua occasione di riscatto.

Intanto si cerca di chiudere anche per Medel con il Cardiff. Il giocatore ha rifiutato altre squadre, vuole vestire la maglia nerazzurra. Ausilio ci sta lavorando. Dopo Vidic e M'Vila l'Inter cerca giocatori funzionali senza spendere quello che al momento non può permettersi di spendere. Le prime amichevoli, che a luglio dicono tutto e niente, hanno evidenziato soprattutto un'interessante voglia di riscatto. Individuale confluita nel gruppo. Voglia di fare bene. La sensazione è che la nuova Inter sia molto determinata. A partire dal nuovo presidente, passando per tutti i nuovi arrivi in società. Ci si sta rimboccando le maniche. Il lavoro è appena iniziato ma l'aria che tira è buona. L'aria delle occasioni da cogliere e trasformare in qualcosa di buono.

fonte: fcinter1908.it
Nel tardo pomeriggio di ieri, il giornalista nerazzurro Alessandro Marzi ha pubblicato tramite il sito ultimissimecalcio.it un articolo riguardante il centrocampo dell'Inter, soggetto, a volte, alle richieste di Mazzarri di avere giocatori molto discutibili, uno su tutti Behrami. Ecco le sue parole: "...leggo un titolo alquanto singolare su un sito sportivo: “Inter: Medel vicino, Behrami l’alternativa”. Non riesco a credere che questo nome possa circolare nell’ambiente nerazzurro. Il problema nel prendere Medel erano circa 500,000 euro, il suo costo si aggira intorno ai 9-10 milioni. Qualcuno deve spiegarmi questa cosa: avendo problemi a prendere Medel per un totale di 10 milioni, perchè l’alternativa doveva essere Behrami, giocatore più vecchio di 4 anni, meno valido, ma con lo stesso prezzo? Se dovessi dare un valore allo svizzero, io non direi più di 5 milioni, trattabili." Marzi è stato un po' un "veggente", avendo indovinato, prima che uscisse la notizia, la cifra che l'Amburgo dovrà versare alle casse del Napoli per il centrocampista: 4-5 milioni, niente di più. chiaro pensare che il prezzo di 10 milioni era soltanto per le squadre di Serie A in quanto i partenopei non vogliono in alcun modo rinforzare una diretta rivale, ma in questo caso probabilmente l'avrebbero solo indebolita.

Si parla anche di Kuzmanovic e del suo "scarso" talento: "Io credo che la dirigenza dovrebbe regalare questo centrocampista alla prima squadra che alza la mano, soltanto per toglierlo dalle scelte di Mazzarri. E’ strano come l’allenatore nerazzurro insista su certi elementi."
Nelle ultime ore sembrerebbe vicinissimo l'accordo tra Osvaldo e l'Inter, ed è così che la rete si scatena. Tra i social network, da qualche minuto, starebbe circolando una foto che ritrae un ragazzo nell'atto di farsi un selfie con la maglia nerazzurra. Fin qui nulla di strano, il fatto è che la porzione di viso potrebbe rimandare - per somiglianza - ai lineamenti proprio di Osvaldo.

Inutile aggiungere che l'avambraccio - sprovvisto di tatuaggi - ha svelato immediatamente la bufala

fonte: fcinter1908.it

Ultimissime Calcio » Inter